Home .:. Band .:. Discografia .:. Video .:. Concerti .:. Shop .:. Contatti

I Volticontrolume nascono dalle ceneri dei Luke & the Lucky Charm formati da Luca Facchini (voce e chitarra), Matteo Zamagni (basso) e Gianluca Celli (batteria), che si esibirono solo in qualche concerto dal vivo. La formazione ufficiale prende forma con la sostituzione di Gianluca con il batterista attuale: Gabriele Lasi. Con lui la band esordisce al 4Fun di Igea Marina nell’estate del 2003 ancora con il vecchio nome.

Il primo concerto con nome Volticontrolume si tiene il 09/10/2003 durante la rassegna musicale 8re di Not(t)e organizzata dal centro giovani di Santarcangelo di Romagna presso il Lavatoio (in quell’occasione con un chitarrista solista aggiunto: Francesco Pizzinelli di Joseline Pulsar). La band però si esprime al meglio con la formazione essenziale a tre: lunghe cavalcate elettriche in un viaggio psichedelico fra noise e pura melodia pop, contaminata anche da suoni alt-folk-rock, diventano la linea musicale prediletta; testi in italiano profondi e decisamente indecifrabili completano i brani. Parallelamente non vengono tralasciate le cover che hanno sempre ispirato le idee dei tre compositori: indie rock alla Sonic Youth, Pixies, Pavement, Yo La Tengo, Dinosaur Jr o anche alt-folk alla Giant Sand,Meat Puppets,Grant Lee Buffalo, lasciando sempre spazio a classici come R.E.M. Nirvana o mostri sacri come Neil Young,Bob Dylan,David Bowie,Stooges,Velvet Underground,Ramones,Gun Club,ecc…

Nel 2004 gli impegni di laurea di Gabriele portarono una lunga pausa nel gruppo: nonostante questo, Luca e Matteo tennero acceso il “lume” della band. Un anno dopo la ripresa delle prove coincide con l’ingresso nella band di un nuovo chitarrista ritmico: Francesco D’Intino. Insieme a lui la nuova formazione esordisce al centro giovani Ora d’Aria di Santarcangelo presentando nuove idee personali e classiche covers sul genere. Nell’agosto 2005 presso l’agriturismo Cà Bastia di Savignano la band si consolidò di fronte a un pubblico numeroso di amici, vedendo però l’ultima partecipazione del nuovo chitarrista che decise di abbandonare la band.

Di lì a poco la band inizia a calcare i palchi in formazione tipica: il Bellaria Rock Festival organizzato dal centro giovani Belverde di Bellaria è l’occasione ideale per la nuova partenza. Il terzo posto conquistato permise ai VCL di poter suonare al Beky Bay di Igea Marina… in spiaggia nel giorno della Befana del 2006: un freddo cane! Fu l’inizio di un biennio ricco di concerti per i tre che hanno spesso suonato nei locali della zona, da Riccione a Rimini, da Cesena a Forlì (Area51, Dragonfly, Effetto Notte, Grottarossa SPA, Fuori Posto).
Parallelamente la band prova a buttarsi anche in qualche concorso musicale classificandosi sempre abbastanza bene, ma senza eccellere (X-Ray, Vincanto, Camerock). L’impegno più proficuo del 2006 è stata la registrazione delle 8 storiche canzoni della band scritte fino al giugno 2006 che, unite a due interessanti pezzi strumentali, hanno costituito il primo (omonimo) album dei Volticontrolume (pubblicato poi nel 2007)! La registrazione (ancora un pò acerba) e il mixaggio da parte della SkyOn Records hanno permesso di realizzare un prodotto decisamente buono, corredato da una ottima grafica da parte di SLV Grafic. In copertina l’amato Volto il gorilla “mascotte” della band. Il lavoro viene apprezzato discretamente e recensito su RockIt e SentireAscoltare.
Il confezionamento del lavoro è finito e la band lo presenta alle due date di novembre 2007 (16 Est Club – Ravenna; 17 Fuori Posto – Santarcangelo).

A Novembre 2007, in una bella giornata di sole fiacco autunnale, i VCL decidono di girare il loro primo video, completamente naturale, senza effetti aggiunti e in stile “desert” come la canzone scelta per il video: Old America. La location è prettamente casereccia:la Bassona di Ravenna! Il risultato finale ha buona resa: niente di innovativo, un po’ retrò, ma l’idea lega perfettamente con lo stile western della canzone,realizzato dalla buona mano ed occhio perspicace dell’amico Luca Colomba! Nel 2008 la band si esibisce a febbraio con grande soddisfazione al Velvet di Rimini, oltre che all’Effetto Notte, Madigan’s,al 360,Officina 49 e altri locali della Romagna. Nella seconda parte dell’ anno i VCL si sono dedicati completamente alla registrazione del nuovo CD “In Continuo Mutamento” presso Atomic Studio di Longiano. Il prodotto fa segnare decisamente un salto di qualità nella carriera dei Volticontrolume che si affermano con un CD dallo stile classico ma anche innovativo, ricco di grinta e di potenza, ma anche corredato da riff esemplari eseguiti da artisti come la violinista Elisa Semprini e il tastierista Enrico Zavalloni. Il CD viene presentato dal vivo in diversi locali (BuenaOnda, Neon, Quattrocento, Paradiso Pub).

Il 2009 diventa purtroppo un anno di transizione per i Volticontrolume: Matteo decide di lasciare la band per dedicarsi completamente al proprio progetto solista che prevede liriche e musiche decisamente più intime che non riescono a sposarsi appieno con lo stile grezzo ed istintivo dei VCL. Un altra pausa si prospetta all’orizzonte per la band… fortunatamente però Luca sembra trovare la persona giusta al momento giusto, il bassista che serviva alla band per continuare a coltivare la propria linea garage-rock n’ roll… Così dal 2010 Denis Orlandi (Bozo) entra a far parte dei Volticontrolume e con naturale continuità si inserisce nei progetti della band. Come inizio i tre si esibiscono dal 2011 in avanti in vari live di rodaggio per affinare l’esecuzione dei propri brani (Flyin’ Donkey, StereoDintorni, Stazione di Savio) e per testare qualche tributo importante (Sonic Youth al Sidro Club e Fuzz Music Club, Husker Du al Grottarossa S.p.a.) culminando la propria crescita nella esibizione al BSide del Velvet all’inizio del 2013.

Ormai i nuovi brani sono quasi pronti per essere registrati e non resta altro che richiudersi in sala prove per realizzare il terzo lavoro della band…. stay tuned!!!!

 

VolticontrolumeVolticontrolumeVolticontrolumeVolticontrolume Volticontrolume

Leave a comment